Come scegliere un passeggino: guida completa all’acquisto

Come scegliere un passeggino: guida completa all’acquisto

SHARE

Scegliere il passeggino giusto da acquistare è molto importante e può davvero fare la differenza soprattutto se si pensa alla praticità, caratteristica essenziale nella vita quotidiana in giro con il proprio bambino.

Dalla passeggiata al parco allo shopping al centro commerciale, non importa tanto il dove, quanto la comodità e la facilità d’uso.
Per questo motivo abbiamo deciso di realizzare una guida alla scelta dei diversi tipi di passeggini in modo da poter aiutare chi in questo momento si trova a dover fare l’acquisto.

E’ innegabile che, qualunque sia il luogo dove lo si utilizzerà, il passeggino è indispensabile per gli spostamenti con un bambino, motivo per cui deve facilitare la vita della mamma e non certo complicarla!
Nel momento in cui si deve acquistare il passeggino occorre tenere a mente alcune variabili essenziali. Questo infatti deve adattarsi allo stile di vita della mamma e del bambino e l’acquisto deve ovviamente rientrare nel budget precedentemente stabilito.

Ancor prima di prendere in esame tutti i modelli, è fondamentale porsi alcune domande le cui risposte saranno decisive per la scelta finale e la orienteranno nella giusta direzione. Consigliamo dunque a tutte le mamme che intendono comprare un passeggino di rispondere ai quesiti che riportiamo qui di seguito, sarà così molto più semplice capire di quale modello hanno realmente bisogno.

– Dove lo userai maggiormente?
– Dove intendi conservarlo quando non lo stai usando?
– Quanti bambini lo useranno?
– Quanti oggetti intendi portare con te nelle tue passeggiate?

Rispondere a queste semplici domande è il modo migliore per orientare la scelta della giusta direzione.

Consigli e tips 

Prima di addentrarci nell’argomento occorre fare una sintetica ma efficace panoramica di quali siano i principali modelli di passeggini presenti su mercato. Di seguito riportiamo un elenco che scongiurerà ogni eventuale dubbio.

Passeggino completo
– Passeggino leggero con chiusura ad ombrello
Passeggino da jogging
– Doppio passeggino
– Seggiolino per auto
– Sistema di viaggio

Da un’intervista che abbiamo condotto su un cospicuo numero di donne sono emersi i più frequenti dubbi che attanagliano le mamme circa la scelta del passeggino da comprare. Sono state però soprattutto due le domande che sono state ripetute con più frequenza, le stesse che, di certo, suoneranno familiari anche alle nostre lettrici.

Cosa devo considerare quando acquisto un passeggino?” e ancora “Come posso essere certo che il passeggino scelto sia sicuro?”

Recensioni e consigli per la scelta del passeggino da acquistare

  • I prezzi dei passeggini oscillano dai 30 fino a cifre che superano i mille euro. Questo ovviamente dipende dai modelli e dalle caratteristiche del prodotto, ecco perché la prima cosa da stabilire è il budget che si intende destinare all’acquisto.
  • Un passeggino leggero con chiusura ad ombrello è senza dubbio la scelta migliore per chi desidera utilizzarlo quotidianamente nei propri spostamenti. Al contrario esistono altri modelli che, pur sacrificando la praticità di trasporto offrono molte altre funzionalità e optional basta pensare alle soluzioni trio che comprendono navicella, passeggino e ovetto in un unico prodotto.
  • A questo punto si può comprendere quanto delicata sia la scelta prima di procedere con l’acquisto che va ponderato nel rispetto non solo delle esigenze del bimbo ma anche di chi dovrà spingerlo e ripiegarlo per riporlo ad esempio nel bagagliaio dell’auto o in casa.

Queste erano le premesse necessarie, passiamo ora invece all’elenco completo dei modelli disponibili sul mercato così da permettere ai nostri lettori di farsi un quadro completo delle possibilità.

Quali sono i diversi tipi di passeggini?

In commercio esistono sei modelli base di passeggini, li riportiamo qui di seguito e per ciascuno andremo a fornire una descrizione completa.

1. Passeggino completo
2. Passeggino leggero o ad ombrello
3. Passeggino da jogging
4. Doppio passeggino
5. Seggiolino per auto
6. Sistema di viaggio

1. Passeggino completo o trio

Partiamo dal modello di passeggino preferito dalla maggior parte dei genitori, quello completo che offre la soluzione 3 in 1. Questo prodotto è senza dubbio il miglior investimento che si possa fare nel lungo tempo in quanto segue le tappe di crescita del bambino adattandosi alle sue esigenze.

scegliere un passeggino trio completoQuesti modelli sono più grandi, più robusti e resistenti rispetto agli altri, inoltre alcuni sono dotati di una gamma completa di ulteriori funzionalità e accessori che non solo rendono più comodo il tragitto per il bambino, ma facilitano significativamente anche le mamme alla guida.

Vantaggi

I vantaggi di scegliere questo modello sono numerosi e riguardano sia la funzionalità sia il design, vediamo qui di seguito i più rilevanti.

In primis occorre parlare del sedile che è ampio e confortevole grazie all’imbottitura di sostegno, può anche essere reclinato completamente così da assicurare la massima comodità al bambino.

Il passeggino è multi-direzionale ciò significa che permette di scegliere fra la posizione fronte-mamma o fronte-strada. Il modello completo è poi collaudato anche come seggiolino per auto per il trasporto del piccolo fin dai primi giorni di vita. Per ciò che riguarda il design generale è bene notare quanto questa tipologia risponda alle esigenze di crescita del bambino proprio grazie all’ovetto da neonato, questo tipo di passeggino infatti comprende sia la navicella per i primi giorni di vita adatta per gli spostamenti in auto e utile anche come culla, sia il passeggino collaudato per bambini fino a 22 chili di peso.

Nell’acquisto sono comprese le cappottine espandibili per entrambi i componenti che sono utilissime per proteggere il piccolo dal sole o dalle intemperie. Riguardo le ruote occorre sottolineare quanto queste siano robuste ed in grado di attutire gli urti lungo il tragitto. Vi è poi un comodo portaoggetti nella parte inferiore molto spazioso e particolarmente utile alle mamme che desiderano riporvi la propria borsa o altri oggetti utili durante la passeggiata.

Anche i manubri rappresentano un punto a favore, sono infatti telescopici, un dettaglio questo molto importante per la comodità del genitore che sospinge il passeggino, così come molto apprezzato risulta essere il supporto frontale per il bicchiere o la merenda di cui è dotato questo modello.

Svantaggi

Il modello completo però, nonostante tutte le sue caratteristiche, potrebbe risultare scomodo per qualcuno proprio per via delle stesse. L’esempio più eclatante di svantaggio di questo modello è senza dubbio quello delle dimensioni che vengono spesso ritenute eccessive. Per questo motivo il passeggino risulta essere molto ingombrante e pesante sia da sospingere sia da richiudere.

Se ad esempio si è soliti utilizzare i mezzi di trasporto pubblico, se si salgono di frequente le scale, se si percorrono strade trafficate o se si frequentano piccoli negozi durante la giornata in giro con il proprio bambino, questo modello potrebbe rendere più difficile e complicato spostarsi. Inoltre potrebbe risultare scomodo anche se si vive in un appartamento di piccole dimensioni con uno spazio limitato.

2. Passeggino leggero con chiusura ad ombrello o libro

Anche questo secondo modello è ben noto alla maggior parte delle mamme, stiamo parlando del passeggino leggero con chiusura ad ombrello. La principale caratteristica di questo passeggino è senza dubbio la sua grande praticità che facilità ogni movimento.

Passeggino leggero con chiusura ad ombrello o libroVantaggi

Primo fra i vantaggi è il peso, questo modello infatti oscilla intorno ai sei chili e mezzo di peso e questa sua leggerezza è stata progettata proprio per favorirne la portabilità al punto che alcune tipologie sono persino dotate di una tracolla da spalla.

Il modello a ombrello è molto semplice da richiudere per questo motivo è tanto apprezzato dalle mamme che hanno necessità di riporlo con facilità nel bagagliaio dell’auto o nel caso di viaggi in aereo, in autobus o in treno.

Molti passeggini ultraleggeri sono inoltre dotati di ulteriori funzionalità utili come ad esempio il sedile reclinabile parzialmente, la cappotta espandibile, il cestello portaoggetti e il supporto frontale per il bicchiere o la merenda.

Svantaggi

Il maggiore fra gli svantaggi di questo modello è che non tutti i passeggini ultraleggeri sono collaudati per il trasporto dei neonati essendo progettati per bambini dai sei mesi in sù. Nello specifico il modello con chiusura ad ombrello non comprende il seggiolino per l’auto, motivo per cui chi cerca diverse soluzioni alle proprie esigenze in un unico prodotto tende a scartarlo.

3. Passeggino da jogging

Il passeggino da jogging non ha bisogno di troppe spiegazioni, il nome dice molto sulla sua destinazione d’uso, ciò che invece è interessante confrontare sono i lati positivi e quelli negativi.scegliere un passeggino per fare jogging

 

Vantaggi

Grazie al sistema ammortizzante della struttura questo modello consente non solo di passeggiare con il proprio bambino ma anche di fare jogging o escursioni senza rinunciare alla sicurezza del piccolo.

Questa tipologia di passeggino offre infatti la massima manovrabilità sia sulla pista da jogging sia su superfici meno regolari grazie alla ruota anteriore di cui è dotato. La ruota ha una duplice funzione infatti può essere sboccata per girare su stessa e aumentare notevolmente la flessibilità, o può essere mantenuta fissa per conferire stabilità a velocità più elevate.

Fra gli altri vantaggi di un passeggino da jogging ricordiamo:
– la compatibilità con il seggiolino per l’auto collaudato sia per il trasporto dei neonati sia dei bambini più grandi
– il sedile totalmente reclinabile
– i manubri telescopici
– un ampio cestello portaoggetti

Ultimi ma non per importanza sono il freno a mano, il cinturino a cinque sicure e quello da polso, tre peculiarità indispensabili per un passeggino jogging.

Svantaggi

I lati negativi di un passeggino da jogging riguardano essenzialmente le dimensioni che lo rendono più difficile da ripiegare rispetto ad un modello ad ombrello.

C’è poi un altro aspetto molto importante da ricordare e al quale occorre prestare grande attenzione ossia che non tutti i passeggini a tre ruote sono collaudati appositamente come adatti al jogging. Molti fra questi infatti non comprendono alcune funzionalità fondamentali per la corsa come ad esempio il freno a mano e le specifiche cinture di sicurezza per il bambino.

Ai genitori runners in cerca di un passeggino adatto raccomandiamo dunque di assicurarsi che il modello scelto sia stato sottoposto ai test di collaudo specifici per la corsa così da garantire la massima sicurezza al bambino.

4. Passeggino doppio

Il modello di passeggino doppio è l’ideale per chi ha due gemelli o nei casi in cui il bimbo maggiore non sia ancora pronto a rinunciare ai suoi giorni in passeggino e voglia sedere vicino al fratellino più piccolo nelle gite fuori-porta. Questa tipologia è disponibile in due diversi formati: il primo in cui un bambino siede dietro l’altro ed il secondo dove i piccoli siedono l’uno accanto all’altro.passeggino doppioVantaggi

Il più grande lato positivo di acquistare questo modello è la possibilità per i genitori di dover portare con sé un solo passeggino al posto di due.

Svantaggi

Per quanto invece concerne i lati negativi c’è da dire che i passeggini doppi sono più grandi e dunque più ingombranti ed infatti il loro peso si aggira attorno ai 18 chili. Proprio per via delle dimensioni consigliamo a chi fosse interessato all’acquisto di questo modello di verificare che le misure della larghezza del passeggino siano adeguate agli spazi interni della casa e infine di leggere con attenzione se la marca presa in esame sia adeguata per uno solo o due seggiolini per i viaggi in auto.

5. Seggiolino per auto

Il modello Car Seat è senza ombra di dubbio il miglior compromesso fra seggiolino e passeggino per chi prevede di compiere numerosi tragitti in auto. Con pochi semplici gesti è possibile infatti trasformare il seggiolino per auto in un passeggino a tutti gli effetti.

come scegliere un passeggino per auto trasportabileVantaggi

Fra i vantaggi di questo modello ricordiamo la qualità dei supporti del seggiolino auto che risultano essere compatti e leggeri per facilitare gli spostamenti dentro e fuori dall’auto.

Svantaggi

Un problema invece riguarda l’uso a breve termine del seggiolino auto dal momento che il bambino supera rapidamente l’età in cui viene raccomandato quel particolare modello.

6. Sistema da viaggio

Un sistema da viaggio per bambini è un particolare modello che unisce in un solo prodotto il seggiolino auto e il passeggino. Esistono sistemi da viaggio per ogni tipologia di passeggino: per il modello completo, per quello leggero ed anche per quello da jogging e grazie a questa possibilità ogni genitore può scegliere un sistema da viaggio che rispecchi le proprie necessità.

passeggino trio da viaggioVantaggi
Il vantaggio che caratterizza quest’ultimo modello è ovviamente la possibilità di avere il passeggino incorporato nel seggiolino da auto. Questa funzionalità permette alle mamme di poter spostare il bambino dalla macchina al passeggino senza svegliarlo qualora fosse addormentato. Inoltre ricordiamo il vantaggio economico di acquistare due prodotti in uno con un considerevole risparmio di denaro.

Svantaggi

Il lato negativo di questo modello è invece legato ancora una volta alla crescita del bambino, infatti se il passeggino resta un must nella vita di mamma e bambino per tutta la prima infanzia, al contrario il seggiolino, chiamato spesso ovetto, una volta conclusa l’età neonatale viene abbandonato e sostituito con un seggiolino o una base separata che segue il bambino nella sua crescita.

Cosa occorre tenere a mente al momento dell’acquisto?

Finora abbiamo dunque descritto e approfondito i sei modelli di passeggino disponibili sul mercato ma ciò che merita altrettanta attenzione sono le caratteristiche da tener presenti al momento dell’acquisto.

Prima fra tutte la sicurezza, un buon passeggino deve infatti essere affidabile e facile da usare. Come abbiamo anticipato all’inizio del nostro articolo esistono però modelli che si differenziano notevolmente fra loro per via del prezzo che può oscillare fra i 30 e i 1000 euro. Per questo motivo occorre prima di tutto definire il proprio budget di spesa e solo dopo passare all’esame delle funzionalità alle quali non si vuole rinunciare.
Per aiutare le nostre lettrici nella scelta abbiamo individuato una serie di domande le cui risposte, in modo semplice e chiaro, permetteranno di capire senza alcuna difficoltà quale sia il modello adatto e procedere all’acquisto.

Dove lo userai?

Questa è la domanda fondamentale da porsi al momento di acquistare un passeggino. Molti modelli di fascia media possono infatti essere grandi e voluminosi e non ideali per chi percorre abitualmente strade strette. In questi casi il modello che raccomandiamo è quello leggero con chiusura ad ombrello anche se potrebbe risultare scomodo per chi ha bisogno di uno spazioso portaoggetti nella parte sottostante che sia abbastanza grande da contenere borsetta, borsa per pannolini e altri oggetti essenziali, un accessorio quest’ultimo che manca nei passeggini ultraleggeri.

E’ friendly con il tuo bambino?

Un passeggino che può essere considerato friendly deve obbligatoriamente prendersi cura del benessere del piccolo e la funzionalità di reclinazione totale dello schienale è il modo migliore per accogliere anche i neonati fin dal primo giorno di vita. Fra i modelli presenti in commercio vi sono alcuni più adatti di altri ai neonati grazie ad un supporto specifico per il collo di cui con il tempo i piccoli non hanno più bisogno. Eppure non tutti vantano questa funzionalità integrata motivo per cui occorre accertarsene prima di procedere con l’acquisto.

Quanto tempo hai intenzione di usarlo?

Per quanto concerne il tempo è opportuno valutare se si intende acquistare un prodotto che si adatti ai neonati fin dai primi giorni di vita e che poi accompagnerà il piccolo nella sua crescita. In questo caso è bene optare per un modello di passeggino completo che comprende sia l’ovetto per i più piccoli sia il passeggino per l’infanzia.

Al momento di comprare il passeggino ci si dovrebbe inoltre domandare se si ha intenzione di utilizzarlo per più bambini, in caso affermativo infatti spendere un po’ di più ora per acquistare un prodotto completo e di qualità permetterà in futuro di risparmiare nel lungo termine, al contrario di come accadrebbe con un modello semplice che con il passare del tempo dovrà d’obbligo essere integrato con altri accessori come ad esempio il seggiolino per l’auto, il paraurti anteriore e il supplemento aggiuntivo per il secondogenito.

Quanto è facile da usare?

Ciò che molto spesso si sottovaluta è l’importanza della praticità di guida. Per questo motivo consigliamo ai genitori di effettuare di persona un test di prova nei negozi specializzati in modo da poter mettere a paragone i modelli preferiti e poter verificare quale sia l’impatto con diversi tipi di suolo. Ciò che ci si deve domandare può essere riassunto in tre semplici domande:
1. Puoi dirigerlo senza intoppi?
2. Puoi manovrarlo con una mano?
3. Come gestisce in caso di una virata improvvisa?

Quanto è facile da piegare e aprire?

La maggior parte delle mamme incontrano un grosso problema al momento di aprire o richiudere il passeggino perché in molti casi devono farlo mentre tengono in braccio bambino e borsa insieme. Proprio per supportare le mamme sono stati realizzati molti modelli che danno la possibilità di venir aperti e chiusi con l’uso di una sola mano. Anche in questi casi però il nostro consiglio è quello di provarli dato che non tutti i passeggini sono semplici da aprire e ripiegare come sembrano in apparenza.

Quanto pesa?

Il peso è un’altra variabile essenziale soprattutto per chi viaggia spesso. La nostra raccomandazione è di prestare molta attenzione ai dettagli della scheda tecnica prima di procedere con l’acquisto dal momento che ciò che i produttori definiscono leggero in definitiva potrebbe non esserlo. Assicurarsi che il prodotto non pesi troppo è molto importante perché occorre tener presente che al peso base va poi aggiunto quello della borsa con l’occorrente per il piccolo.

Hai bisogno di più di un modello?

Per chi pensa che gli occorrano due diversi modelli di passeggino, uno più leggero con chiusura ad ombrello per le passeggiate quotidiane ed uno più robusto per gli spostamenti più impegnativi, è bene tenere a mente che non sempre è consigliabile optare per un modello completo. In alcuni casi potrebbe essere più vantaggioso anche in termini di spesa optare per l’acquisto di due prodotti separati.

La sicurezza prima di tutto

Quando si tratta di scegliere il passeggino d’acquistare la sicurezza del bambino viene prima di qualsiasi altra cosa. Quasi tutti i modelli di passeggini al giorno d’oggi soddisfano gli standard di sicurezza di base, ma bisogna precisare che esistono alcuni modelli dotati di caratteristiche di sicurezza supplementari.
Un esempio peculiare è quello della cintura di sicurezza a cinque fasce anziché a tre. Le imbracature a cinque punti sono sempre più comuni di questi tempi eppure vi sono ancora in commercio alcuni modelli di passeggini con chiusura ad ombrello con la cintura solamente a tre fasce. Un altro consiglio è poi quello di provare le chiusure della cintura per verificare che siano a prova di bambino.

Altra caratteristica non trascurabile è quella dei freni. Si consiglia di assicurarsi quanto siano efficienti anche in caso di frenate brusche o improvvise e se sia pratico mettere e togliere il freno quando occorre.

Sempre per quel che concerne la sicurezza del bambino è importante assicurarsi che il passeggino non abbia cerniere e bordi pericolosi che potrebbero ferirlo. Lo stesso vale per spigoli o sporgenze nei quali potrebbero restare impigliati le mani o i piedi.

Anche la cappottina ha la sua importanza e risulta particolarmente utile sia in caso di troppo sole sia in caso di brutto tempo, ecco perché il passeggino dovrebbe sempre esserne dotato cosa che però non tutti i modelli prevedono.

Se si è intenzionati ad acquistare un sistema da viaggio è importante verificare la sicurezza del seggiolino da auto e controllare come questo si assembli al passeggino per valutare la semplicità di montaggio, alcuni modelli infatti potrebbero risultare più problematici del previsto.