Succhi, Estratti e centrifugati per bambini

Succhi, Estratti e centrifugati per bambini

SHARE

Spesso far mangiare frutta e verdura ai bambini è un problema, specialmente considerando che è necessario un apporto giornaliero notevole di tali tipi alimenti, avvolte una sola banana o una mela non basta assolutamente ad apportare i giusti valori vitaminici necessari per il corretto sviluppo.

Succhi, Estratti e centrifugati per bambiniNegli ultimi anni si sono sviluppate delle macchine da cucina (Frullatori, centrifughe ed Estrattori) che permettono di avere le stesse sostanze nutritive della frutta ma in maniera più concentrata e sicuramente con una facilità di assunzione molto maggiore; basta immaginare che in 1 giorno è possibile mangiare al massimo 5-6 Arance, mentre con un estrattore si riesce addirittura a “mangiarle” – o meglio dire berle – anche una decina e con l’aggiunta di altri tipi di frutta e verdura (carote, limone, mela, ecc..).

Si può solo immaginare che tipi di benefici si possono ottenere in termini di vitamine e minerali assunti. Prima di tutto però è importante comprendere la differenza tra un estrattore, una centrifuga ed un frullatore e che tipo di succo si può ottenere.

Prima di valutare un acquisto puoi dare un occhiata ai tanti siti ecommerce che vendono queste tipologie di prodotti, in particolare ti consigliamo di studiare le varie tipologie di estrattori, centrifugati e frullatori da Rotex.net, un sito web molto completo ed anche economico.

Qual’è la differenza tra un estrattore di frutta ed altri tipi di macchinari?

Estrattore: La differenza in sostanza è semplice. Un estrattore, dal nome stesso, estrae il succo e lo fa con tempi “lenti” e a basse temperature.

Centrifughe: Come ben sappiamo tritano frutta e verdura con lame ad alta velocità, creando in questo modo anche temperature più elevate.

Conclusione: Arriviamo cosi al principio basilare per il quale spesso vengono consigliati gli estrattori.  Come abbiamo detto negli estrattori di frutta la rotazione delle lame è molto lenta e non crea surriscaldamento che potrebbe portare, come nel caso delle centrifughe, al deperimento di sostanze nutritive (vitamine, minerali, fibre, enzimi, ecc..)

Meglio un frutto per intero o un estratto?

Prima di tutto tale paragone è importaante farlo consumando un frutto estratto (ad esempio un’Arancia) subito dopo averla preparata, perché chiaramente nel momento in cui l’aria è a contatto con il siero inizia il processo di deperimento, quindi il paragone deve avvenire con il bere del succo di arancia paragonato al mangiare subito un’arancia intera.

I pareri degli esperti si dividono, chiunque potrebbe pensare che è sempre meglio mangiare un frutto fresco intero, ma ci sono una serie di elementi che fanno preferire un succo estratto (sempre consumato appena preparato)

Vediamo i pro di un estrattore rispetto al mangiare un frutto intero:

  • Puoi assorbire molte più sostanze nutritive “mangiando” maggior frutto, visto che gli “scarti” della polpa vengono eliminati
  • Le sostanza nutritive, proprio per l’assenza della polpa, vengono assorbite dall’organismo molto più velocemente
  • Mescolando più frutti è possibile ricavare un gusto personalizzato
  • Avvolte si ha più piacere nel bere che nel mangiare, magari si ha solo sete e non si vuole riempire lo stomaco

Come abbiamo visti i vantaggi sono diversi, ma attenzione; esiste un motivo per il quale bisogna non esagerare con gli estratti e ponderarli nella preparazione. Vista la loro concentricità dei nutrienti anche gli zuccheri sono molto concentrati, per tanto è bene non abusarne proprio per evitare livelli di glucosio superiori alla norma.

Una soluzione semplice consiste nel creare degli estratti di frutta che contengono anche verdura, in modo sia da equilibrare le vitamine della frutta ma anche i minerali delle verdure, ma specialmente per non renderli esageratamente dolci.

5 Succhi che consigliamo ai vostri bambini:

Ecco qui di seguito una serie di succhi che vi consigliamo di preparare, la loro miscela crea il giusto equilibrio di sostanze nutritive.

  • Estratto o centrifugato di pera, mela e finocchio
  • Succo di mela rossa e pomodoro fragole, pomodoro, mela rossa, lamponi
  • Frullato di  banana, latte di mandorle e succo di agave
  • Succo di carota, albicocca e pesca

La salute dei nostri bambini per noi è importante e in riferimento una famosa citazione – “siamo quel che mangiamo” – speriamo che utilizzerete queste preziose informazioni.